Progetto "Crea Puglia" 

lunedì 15 marzo 2010 06:00:00

Il progetto “Crea Puglia” finanziato dalla Regione Puglia ai sensi della legge 23/00 per i pugliesi nel mondo- nato per continuare e migliorare il dialogo tra le Comunità Argentina ed Italiana- ha ottenuto ampi consensi nei contesti istituzionali ed imprenditoriali.

E’ stata, quella appena conclusa, una settimana piena di incontri positivi, che ha indotto le Autorità Argentine e gli Italiani residenti in Argentina a concordare in modo unanime sull’esigenza di creare una rete tra la Puglia e Buenos Aires, La Plata e Mendoza per avvicinare l’Italia all’Argentina.

Già dalle prime battute la Settimana pugliese è nata sotto i migliori auspici: a La Plata – i soci dell’Associazione pugliese e gl’imprenditori hanno assaggiato, alcuni prodotti della Puglia: orecchiette, vini, olio, pomodori secchi, peperoni, carciofini sott’olio ed potuto ammirare i video sulle bellezze della Puglia .- numerosi produttori argentini hanno dimostrato concreto interesse a proseguire il dialogo ed il confronto. 

 

 

 

 

A Mendoza, nella città in festa per le celebrazioni della vendemmia, sia nella Piazza Italia – nello “stand Puglia”- allestito dall’Associazione Pugliese – che presso la Camera di Commercio Italiana, il “Made in Puglia” è stato protagonista ed i prodotti pugliesi hanno trovato tantissimi estimatori. Il Presidente dell’Associazione, Gianni Zaccaria, e il direttore della Camera di Commercio Italiana, Pedro Baziuc, sono stati veramente insostituibili per la capacità di aggregazione, per l’ospitalità e la disponibilità.

A Buenos Aires l’incontro alla Cancelleria con gli imprenditori argentini è stato particolarmente proficuo e lo scambio molto produttivo e ricco di prospettive.

Gli interventi di Giuseppe Abbati dell’Aitef Puglia – che ha illustrato gli obiettivi del progetto “Crea puglia” e degli altri che stanno per iniziare,( ovvero “Svea” e “Bienvenidos” ) di Moretti, di Cimarrusti, di Battaglia, di Calderaio e di Noto – hanno creato le condizioni per proseguire un confronto duraturo e continuativo tra le due Comunità.
I ragguagli tecnologici, illustrati con ricchezza di notizie dal dott. Vincenzo Garofalo, titolare dell’impresa “Oasi creativa” di Bari – così la possibilità di eliminare le distanza attraverso la WebTV di crrea Puglia- hanno entusiasmato gl’imprenditori ed i pugliesi di Buenos Aires.

Abbati – anche in qualità di componente la commissione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha auspicato che la ristrutturazione del Ministero degli Affari Esteri possa ridare lo spazio che meritano gli Italiani nel mondo ed inoltre ha sollecitato sia una urgente riforma degli Istituti di Cultura che ne amplifichi le funzioni di collegamento tra l’Italia e l’estero, che le nuove modalità di trasmissione-informazione di RAI ITALIA.
Nel sottolineare l’urgenza di una modifica della Legge del 1983 sugli aiuti alla stampa all’estero, ( affidare il controllo effettivo ai Consolati), Abbati ha inoltre ricordato che gli accordi tra la Camera dei Deputati ed il Consiglio Regionale della Puglia devono essere realizzati con il concorso di tutti. “E’ molto incoraggiante – ha proseguito Abbati – constatare che vi è un consenso unanime sull’iniziativa: l’Ambasciata d’Italia, le Camere di Commercio, le Associazioni, le Associazioni dei pugliesi ed i tanti Italiani incontrati, sono felici, anzi entusiasti, di intraprendere una collaborazione che, pur tra tante difficoltà, dovrà proseguire. Perché vi è un forte desiderio di servire l’Italia e l’Argentina e di operare per far crescere le due Comunità”.

Molte le visite alle Aziende argentine durante le quali è stato possibile far degustare ed apprezzare i prodotti messi a disposizione dalla Lega Coop della Puglia, Fiore di Puglia, La Murgia, Mucci, Puglia Conserve Tenuta Rasciatano ,e da imprese pugliesi.
In questo produttivo scenario di interscambi, hanno incontrato unanime plauso anche le proposte e le ricette del nostro conterraneo Donato De Santis, che tanti consensi riceve ogni giorno nelle TV argentine.

Abbati ha infine ringraziato per l’attenzione dedicata all’evento il Sottosegretario degli Affari Esteri, On.le Alfredo Mantica, alcuni parlamentari, anche europei, l’Aiccre (Associazione Italiana Consigli Comuni e Regione d’Europa), le Associazioni pugliesi di Buenos Aires, La Plata e Mendoza, la Camera di Commercio Italiana di Mendoza e di Buenos Aires, Mirabilia, società che opera nel settori dei beni culturali, l’Enap ed Artha.( enti promotori dei progetti in corso finanziati dal Ministero del Lavoro)

Ai componenti la delegazione pugliese dalla Sig.ra Maria Sabina Ferrara, all’ing. Antonio Amendolara, a Daniele Cornacchia, al dott. Vicenzo Garofano, coordinatore del progetto “ Crea Puglia ”, ed a Onofrio Scardicchio, Abbati ha dato atto di aver “collaborato con professionalità e impegno”. Abbati ha inoltre espresso particolare gratitudine ai giovani “per la passione dimostrata” ed “ai giornalisti che, in Italia e all’estero, hanno voluto sostenere l’iniziativa dedicando grande attenzione all’evento, e per aver diffuso le notizie quotidianamente”.

Riconoscenza Abbati ha rivolto al Presidente del Consiglio Pepe “per la fiducia accordata” ed agli Assessori Regionali al Turismo Magda Terrevoli per la disponibilità e all’Assessore Regionale “ai flussi migratori” dott. ssa Elena Gentile, insieme ai dirigenti e dipendenti “per la preziosa collaborazione e per il sostegno”.

“Crea Puglia e la Settimana pugliese in Argentina” è un progetto che ha saputo suscitare ampio interesse, configurandosi come piattaforma per proficui sviluppi. Un’iniziativa che, sia sul piano umano dei legami tra le Comunità, che sul piano economico-imprenditoriale, lascia un segno profondo di ottimismo, voglia di realizzare e speranza. Una settimana in cui tutti hanno operato con grande diligenza e dimostrato ancora una volta l’impegno e l’amore per la terra natia

 

SCARICA LA BROCHURE